Asta Bot 10 novembre 2011 fa il pieno

0
185

In piena tempesta sui debiti sovrani, in data odierna, giovedì 10 novembre del 2011, il Ministero dell’Economia e delle Finanze (Mef) ha collocato senza particolari intoppi 5 miliardi di euro di Buoni Ordinari del Tesoro (Bot) con la scadenza ad un anno, per la precisione a 366 giorni.

Nel dettaglio, il Mef ha piazzato 5 miliardi di euro nominali di Bot a dodici mesi con un rendimento del 6,08%, in netto rialzo rispetto al tasso del 3,57% con cui erano stati collocati i Bot annuali nella precedente asta. A fronte di tassi in netto rialzo, il rapporto di copertura si è invece attestato in lieve calo rispetto alla precedente asta, da 1,98 a 1,87.



INVESTIRE IN OBBLIGAZIONI FUORI DALLA ZONA EURO

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze (Mef), e nel complesso lo Stato italiano, ha così superato indenne il banco di prova con l’emissione di nuovi titoli pubblici dopo che i rendimenti dei Buoni del Tesoro Poliennali hanno superato ieri la soglia, giudicata critica, del 7%. Adesso per il Ministero dell’Economia e delle Finanze il prossimo appuntamento chiave è fissato per lunedì prossimo.

COME INVESTIRE IN CASO DI RECESSIONE

Per il 14 novembre del 2011, infatti, è stato disposto il collocamento di nuove tranche di Btp. Trattasi, nello specifico, in quinta tranche, del Btp 15 settembre 2011-2016 con codice ISIN IT0004761950, per un controvalore pari a minimo 1,5 e massimi 3 miliardi di euro. Entro e non oltre la giornata di domani, venerdì 11 novembre del 2011, i Btp potranno essere prenotati dal pubblico come al solito per importi pari a 1.000 euro nominali e/o multipli di mille euro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui