Banco Popolare cede asset per rafforzare il patrimonio

1
120

In vista dei requisiti patrimoniali di Basilea 3, sono diversi gli istituti bancari che hanno deciso di rafforzare la propria situazione patrimoniale mediante un aumento di capitale. La ricapitalizzazione, tuttavia, sembra non essere bastata a Banco Popolare che, dopo l’aumento di capitale lanciato alcuni mesi fa, ha deciso di rafforzare ulteriormente il suo patrimonio mediante la cessione di alcuni asset no core.

Nel corso delle ultime ore, infatti, l’istituto bancario ha ufficializzato la cessione di Banco Popolare Ceska Republika verso un corrispettivo pari a 48 milioni di euro e che permetterà all’istituto di conseguire una plusvalenza netta pari a circa 12 milioni di euro, per un impatto positivo di 2 punti base sul Core Tier 1 Ratio.


Del resto mosse di questo tipo si sono rese necessarie dopo la valutazione negativa arrivata dagli analisti di Fitch Ratings, che nei giorni scorsi hanno hanno modificato il rating a lungo termine di Banco Popolare da “A-” (con “outlook” negativo) a “BBB+” (con “outlook” stabile). Il rating a breve termine è stato invece confermato a “F2”.

Una valutazione decisamente più positiva è invece arrivata dagli analisti di Intermonte, che hanno invece migliorato da “neutrale” ad “outperform” (farà meglio del mercato) il rating su Banco Popolare.

A Piazza Affari la quotazione Banco Popolare segna nel primo pomeriggio un rialzo dello 0,99% a 1,637 euro.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui