5000 nuovi esuberi in Fiat

Ieri la casa automobilistica di Torino ha detto che ci saranno altri 5000 dipendenti che andranno in cassa integrazione, secondo i sindacati i colletti bianchi saranno in cassa integrazione dal 22 al 28 Marzo e dal 5 al 11 Aprile.
Secondo Guglielmo Epifani la Fiat è più interessata a dare i dividendi che a tenere al lavoro migliaia di lavoratori, ribadisce anche che la Cgil è molto preoccupata per la situazione dello stabilimento siciliano di Termini Imerese.

La Cgil continua a ribadire che la società automobilistica non sta dando garanzie allo stabilimento Siciliano, quindi secondo Epifani dovrebbe essere il governo ad interessarsi e valutare le proposte che ci sono e proporle ai sindacati dei lavoratori.
Epifani dice anche che la situazione di Termini Imerese è una situazione pesante in assenza di una politica aziendale che si interessi di questo stabilimento.

Ritiro Auto Toyota

L’azienda Giapponese Toyota al inizio di questo mese ha ricevuto dei mandati comparizione davanti alla Grand Gury di New York, chiedendo di produrre dei documenti relativi ai problemi avuti e che hanno portato il ritiro di milioni di macchine difettose .
Infatti nel mese di Ottobre 2009 la società Giapponese ha iniziato a ritirare milioni di auto dalle strade per problemi dovuti ai freni delle auto, problemi con acceleratori difettosi, e con difetti di progettazione.

Il signor Toyoda nipote del creatore dell’azienda automobilistica più grande del mondo verra messo sotto uno stretto interrogatorio dalla Grand Gury di New York.
A New York a Toyoda è stato criticato perché è stato troppo lento a reagire e a risolvere i problemi legati alla sicurezza delle proprie automobili, infatti se l’azienda avesse agito prima di mettere le auto sul mercato il colosso non avrebbe dovuto presentarsi davanti alla Grand Gury di New York.

Scandalo Fastweb

Ieri il titolo Fastweb è crollato in borsa, questo crollo è dovuto dall’arrivo di un ordine di custodia cautelare arrivata al ex socio e top manager Silvio Scaglia.
Questo Scandalo ha portato il titolo Fastweb a perdere un ben 4,36% portandolo ad un valore di 15,56€ molto vicino al minimo storico della compagnia di 15,31€.

Silvio Scaglia ora si trova all’estero per lavoro, ha pero dato un mandato ai suoi avvocati per concordare il giorno del suo interrogatorio, dicendo anche di essere estraneo ai fatti.
Ora Silvio Scaglia è presidente di Bublegum una tv web di Dublino.

Piano salvataggio Grecia

Esperti della Banca Centrale Europea, dell’Fmi e della commissione europea hanno iniziato ieri ad analizzare il piano per la ripresa della Grecia, questi esperti hanno incontrato ieri il ministro delle finanze del paese Ellenico e hanno cercato di stabilire con lui un piano per salvare la Grecia da un deficit gigantesco.

Il piano dovrebbe consistere in un aiuto economico verso la Grecia di circa 20-25 Miliardi di euro destinati al paese Ellenico, questi 25 MLD di euro verranno donati dai vari stati dell’UE.

Questo piano infatti ha portato ad un aumento della solidità economica della moneta unica,infatti ieri l’euro dopo un periodo di discesa è riuscito a risalire di qualche posizione portando la valutazione a 1,361 rispetto al Dollaro Americano , e di 124,5 rispetto allo Yen Giapponese.

Fiat licenzia 30 mila operai

Nei prossimi quindici giorni la Fiat chiuderà vari stabilimenti presenti in Italia lasciando a casa circa 30.000 operai.

Gli stabilimenti che verranno chiusi sono dislocati in varie zone d’Italia è sono i seguenti, stabilimento di Roma, Torino, Napoli e Termini Imerese, quest’ultimo ha molte probabilità di rimanere chiuso definitivamente.
Durante la chiusura l’azienda ha richiesto la cassa integrazione per i propri operai lasciati a casa temporaneamente.

Questa notizia ha allertato subito gli operai che hanno fatto svariate manifestazioni per evitare la chiusura temporanea dei vari stabilimenti, le proteste più gravi sono avvenute nello stabilimento siciliano dove ci sono stati svariati scioperi..

Sciopero Lufthansa annullato

Lufthansa fine sciopero
Lufthansa fine sciopero

Dopo meno di 24 ore è stato sospeso lo sciopero indetto dai piloti di Lufthansa , a quanto pare lo sciopero è stato sospeso subito dopo che il sindacato Cockpit aveva raggiunto un accordo con la compagnia.

La compagni Tedesca ha assicurato che non ci saranno ulteriori scioperi fino a Martedì 9 Marzo visto che il sindacato cockpit concede fino a tale data un periodo per i negoziati.

Sciopero Lufthansa Febbraio 2010

Ieri 21 febbraio a mezzanotte è iniziato lo sciopero di 4 giorni di Lufthansa, in questi 4 giorni la compagnia ha avvertito che saranno cancellati all’incirca 3000 voli e ci saranno dei possibili ritardi nei voli nazionali ed internazionali.

La compagnia tedesca aveva rassicurato tutti i passeggeri italiani che i voli effettuati da Lufthansa Italia in Italia ed Europa non sarebbero stati influenzati dallo sciopero dei piloti di Lufthansa, garantendo anche le tratte Milano e Roma con i loro hub di Monaco e Francoforte.