Domanda e rendimento BTP asta 13 settembre 2012

0
2

Nel corso dell’asta tenuta questa mattina il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha collocato BTP (Buoni del Tesoro Poliennali) con scadenza 15 luglio 2015 (ISIN: IT0004840788) per un ammontare complessivo pari a 4 miliardi di euro, ovvero il punto massimo della forchetta indicata dal MEF e che ricordiamo era compresa tra un minimo di 3 e un massimo di 4 miliardi di euro.

Il rapporto di copertura si è attestato a 1,485, in calo rispetto all’1,732 registrato in occasione dell’asta di luglio, mentre il rendimento ha registrato un forte calo passando dal 4,65% di luglio al 2,75%, il livello minimo dall’ottobre del 2010.


Sempre questa mattina sono stati collocati anche BTP con scadenza 1° marzo 2026 (ISIN: IT0004644735) per un ammontare complessivo pari a 1,5 miliardi di euro, anche in questo caso l’importo massimo del range prestabilito e che ricordiamo era compreso tra un minimo di 750 milioni e un massimo di 1,5 miliardi di euro. La domanda è stata pari a 1,5 volte l’importo offerto, mentre il rendimento medio si è attestato al 5,32%.

Infine, sempre questa mattina sono stati collocati BTP con scadenza 1° agosto 2017 (ISIN: IT0003242747) per un ammontare complessivo pari ad 1 miliardo di euro (importo prestabilito compreso tra 500 milioni e 1 miliardo di euro). Il rapporto di copertura è stato di 1,85, mentre il rendimento si è attestato al 3,71%.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui