Interessi Buoni Fruttiferi Postali 2012

di Stefania Russo Commenta

Complice la volatilità dei mercati finanziari e la situazione di forte crisi e incertezza, nel corso degli ultimi mesi...

Complice la volatilità dei mercati finanziari e la situazione di forte crisi e incertezza, nel corso degli ultimi mesi è stato registrato un forte incremento della domanda di Buoni Fruttiferi Postali.

Tra i vantaggi di questa forma di risparmio/investimento figura senza dubbio la semplicità di sottoscrizione, la sicurezza dell’investimento e i rendimenti piuttosto vantaggiosi.

INTERESSI LIBRETTO POSTALE 2012

Di seguito riportiamo per ciascuna tipologia di Buono Postale il rendimento applicato alle sottoscrizioni effettuate a partire dal primo gennaio 2012.

Buoni Fruttiferi Postali “BFPDiciottomesi”: prevedono un rendimento lordo del 2,00% alla fine del primo semestre, del 2,40% alla fine del secondo semestre e del 2,86% alla fine del terzo trimestre.

Buoni Fruttiferi Postali “BFPDiciottomesi Plus”: offrono un rendimento lordo del 3,15% alla scadenza del 18° mese.

Buoni Fruttiferi Postali “BFP3x4”: offrono un rendimento lordo del 3,25% al compimento del terzo anno, del 3,60% al compimento del sesto anno, del 4,00% al compimento del nono anno e del 4,50% al compimento del dodicesimo anno.

Buoni Fruttiferi Postali Ordinari: offrono un rendimento crescente che parte dal 2,00% lordo riconosciuto alla fine del primo anno fino ad arrivare al 4,19% lordo riconosciuto alla fine del ventesimo anno.

BUONI FRUTTIFERI POSTALI DEMATERIALIZZATI

Buoni Fruttiferi Postali “Dedicati ai Minori”: offrono un rendimento crescente che parte dal 4,01% lordo riconosciuto a partire da 1 anno e sei mesi dalla sottoscrizione fino ad arrivare al 5,46% riconosciuto al diciottesimo anno dalla sottoscrizione. La data di scadenza del buono coincide con il compimento del diciottesimo anno di età del minore.

Buoni Fruttiferi Postali “Indicizzati all’Inflazione Italiana”: offrono un tasso di interesse lordo che parte dall’1,10% lordo riconosciuto alla fine del primo anno fino ad arrivare al 2,30% lordo riconosciuto al decimo anno. A tale rendimento fisso deve poi essere aggiunto il recupero, sia sul capitale investito che sugli interessi maturati, del 100% dell’inflazione italiana rilevata nel periodo dell’investimento.

Buoni Fruttiferi Postali “Indicizzati a Scadenza”: offrono un rendimento fisso più un premio aggiuntivo variabile legato all’andamento dell’indice azionario EURO STOXX 50. Le condizioni in vigore a partire dal primo gennaio 2012 prevedono per tale tipologia di buoni un rendimento effettivo annuo massimo, comprensivo di rendimento fisso e di eventuale premio aggiuntivo, del 5,89%.

Buoni Fruttiferi Postali “BFPPremia”: offrono un rendimento fisso garantito e la possibilità di maturare “premi” annuali al compimento del 2°, 3°, 4°, 5°, 6° e 7° anno. Tali “premi” maturano nel caso in cui l’indice azionario EURO STOXX 50 si apprezzi in misura pari o superiore alle percentuali predefinite. In questo caso il rendimento effettivo annuo massimo, comprensivo di rendimento fisso e di eventuale premio aggiuntivo, è del 6,33%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>