Fiducia del Governo irrilevante sui mercati finanziari

di Stefania Russo Commenta

Gli analisti sono concordi nel ritenere che la fiducia "risicata" che il Governo è riuscito ad ottenere ieri alla Camera non garantisce la..

Gli analisti sono concordi nel ritenere che la fiducia “risicata” che il Governo è riuscito ad ottenere ieri alla Camera non garantisce la stabilità del Paese. Il margine di soli tre voti grazie ai quali Silvio Berlusconi è riuscito ad averla vinta sulla mozione di sfiducia presentata al Parlamento è considerato davvero troppo poco per cantare vittoria, è quindi probabile che la fiducia del Governo avrà un impatto pressoché irrilevante sui mercati.


Gli analisti di Ing, in particolare, ritengono che affinchè la situazione cambi radicalmente è necessario che dopo un periodo di dure lotte interne vengano attuate delle riforme strutturali a costi contenuti.

Dello stesso parere anche gli analisti di Citigroup, convinti che la fiducia ottenuta non sia affatto sinonimo di stabilità in quanto il Governo alla Camera non gode più della maggioranza assoluta.

A beneficare della fiducia ottenuta dal governo ieri è stato soprattutto il titolo Mediaset che ha segnato un rialzo di oltre tre punti percentuali ma che però ha avuto vita breve dal momento che oggi il titolo a Piazza Affari è in costante calo: al momento segna una flessione dell’1,13% a 4,585 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>