Aste inoptato Unipol e Fondiaria Sai a settembre

di Stefania Russo Commenta

Anche la seconda data utile, quella del 27 agosto, indicata dagli analisti per il via alle aste dei diritti inoptati relativi agli....

Anche la seconda data utile, quella del 27 agosto, indicata dagli analisti per il via alle aste dei diritti inoptati relativi agli aumenti di capitale lanciati lo scorso mese da Fondiaria Sai e Unipol non è quella giusta.

Il prossimo lunedì, infatti, le due compagnie assicurative decideranno insieme alle banche facenti parte del consorzio di garanzia quando far partire tali aste. Quel che appare certo, dunque, è che la data di inizio sarà indubbiamente a settembre, probabilmente a partire dal giorno 3 o dal giorno 10.


Del resto la sensazione che le due compagnie assicurative volessero attendere la fine del mese di agosto, e quindi il completo rientro dalle ferie, si era già percepita. In questo modo, infatti, si cercherà di scongiurare il pericolo che, a causa dell’assenza per motivi di ferie di numerosi investitori, le banche facenti parte del consorzio di garanzia si trovino costrette a dover coprire tutto l’inoptato.

Gli aumenti di capitale di Fondiaria Sai e Unipol, ricordiamo, sono terminati il 1° agosto scorso. Nel complesso, l’inoptato risulta pari a 665 milioni di euro circa, una cifra che, in caso di mancate sottoscrizioni, dovrà essere interamente coperta dalle banche del consorzio di garanzia, in primis da Mediobanca e UniCredit, che sarebbero chiamate ad accollarsi la porzione più rilevante.

A Piazza Affari stamane a circa un’ora dall’apertura della seduta il titolo Fondiaria Sai segna una flessione dello 0,50% a 1,005 euro, mentre il titolo Unipol perde circa un punto e mezzo percentuale a 2,1 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>