Azioni italiane preferite da Citigroup

di Stefania Russo Commenta

Nonostante la performance positiva registrata nel corso degli ultimi giorni dalla Borsa di Milano, gli analisti di Citigroup...

Nonostante la performance positiva registrata nel corso degli ultimi giorni dalla Borsa di Milano, gli analisti di Citigroup continuano a consigliare un approccio piuttosto cauto sulle azioni italiane, soprattutto alla luce delle previsioni che vedono un calo del Pil per quest’anno superiore rispetto alla media europea e della convinzione che l’Italia raggiungerà il pareggio bilancio nel 2015, ossia due anni più tardi del previsto.

Nonostante questa premessa, gli analisti della banca d’affari USA hanno espresso parere positivo su alcuni titoli quotati a Piazza Affari, sottolineando al contempo che la Borsa italiana dallo scorso autunno ha registrato un guadagno del 25% circa.

PREVISIONI MIGLIORI TITOLI AZIONARI EUROPEI NEL 2012

Tra le società italiane quotate in Borsa, in particolare, Citigroup apprezza soprattutto Campari, Prysmian, Autogrill, Saipem e Fiat Industrial. Su Luxottica continua a ribadire rating “buy”, pur sottolineando che l’andamento del titolo potrebbe essere caratterizzato da elevata volatilità nel corso dei prossimi mesi, mentre Lottomatica, su cui ha rating “neutral”, potrebbe sovraperformare il settore nel breve termine. Tra le utility il broker segnala Snam Rete Gas, Eni, Telecom Italia risparmio e, infine, la sua top pick Unicredit.

MIGLIORI E PEGGIORI TITOLI INIZIO 2012 BORSA ITALIANA

Secondo gli esperti della banca d’affari statunitense prospettive positive caratterizzano anche il titolo Geox, che a breve potrebbe registrare un’inversione di tendenza. Nonostante questo hanno però deciso di declassare il rating a “neutral” a fronte del rischio che possa rimanere sotto pressione nel breve termine.

I titoli azioni considerati i peggiori del listino, su cui quindi il broker mantiene rating “sell”, sono sostanzialmente quelli che fanno capo a società che devono affrontare una ristrutturazione strutturale, ovvero Mediaset, Mondadori, Tiscali, Seat e Landi Renzo, o che stanno sperimentando mercati deboli, come Buzzi Unicem, Italcementi e Saras. Altri titoli su cui gli analisti di Citigroup hanno espresso giudizio negativo sono A2A, Fiat, Stm, Generali e Finmeccanica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>