Investire in Materie Prime con IntegroAB

0
427

oro materie prime

Per mitigare i rischi e proteggere il portafoglio da possibili fluttuazioni di mercato, conviene investire in materie prime. Questo tipo di investimento offre una vasta gamma di rendimenti per ottenere vantaggi a lungo termine.

Le principali materie prime su cui puntare da sempre le conosciamo tutti: oro, palladio, gas, argento, petrolio, caffè, grano.

E’ importante diversificare il portafoglio quando si investe in materie prime: anche per le commodities la caratteristica di volatilità resta.

Tra azioni di borsa, indici, valute, criptovalute e materie prime, queste ultime (le commodities) registrano movimenti più direzionali e rappresentano un’ottima soluzione per investimenti a medio/lungo periodo.

Quali sono oggi le materie prime su cui puntare per un investimento mirato?

Materie prime su cui investire

L’investitore poco esperto preferisce affidarsi a broker di fama mondiale in grado di fornire strumenti avanzati per fare trading sulle materie prime nei mercati finanziari. IntegroAB propone ottimi investimenti nel settore, rivelandosi uno dei più completi ed affidabili. Ma sono tanti i player che stanno investendo nel settore con continuità.

Le materie prime su cui investire oggi sono le 7 migliori di sempre:

  • Oro;
  • Platino;
  • Petrolio;
  • Argento;
  • Gas naturale;
  • Grano;
  • Caffè.

Approfondiamo.

Oro

L’oro è il bene rifugio per eccellenza: soprattutto in tempi di crisi economica e di incertezza, rappresenta un investimento stabile e sicuro nel lungo termine.

E’ una delle commodities e dei metalli preziosi più seguiti e ricercati dagli investitori, pur sapendo che i prezzi possono essere soggetti ad un elevato livello di volatilità.

Sul prezzo dell’oro, come di tutte le materie prime, influiscono di versi fattori;

  • Domanda e offerta: quando la richiesta supera l’offerta il prezzo tende a salire e viceversa;
  • Dollaro, visto che l’oro è quotato in dollari americani: se il dollaro scende, il prezzo dell’oro sale;
  • Rischio geopolitico (aspetto determinante): in periodi di incertezza il prezzo dell’oro sale;
  • Politiche monetarie;
  • Catastrofi naturali;
  • Guerre civili.

Chi intende investire seriamente in oro dovrà considerare questi aspetti ed aggiornarsi sul panorama politico globale in modo costante.

Platino

Secondo gli esperti, il platino è 15-20 volte più scarso dell’oro: quindi, da sempre ha la tendenza ad essere venduto ad un prezzo decisamente più elevato dell’oro.

Quella del platino è una storia più recente rispetto all’oro e all’argento.

Petrolio

Investire sul petrolio è un po’ come giocare sullo stato dell’economia globale. La crescita sostenuta tende a far salire i prezzi, mentre un’attività rallentata pone un tetto massimo.

Per più di un secolo, il petrolio ha rappresentato la linfa vitale dell’economia per i Paesi più avanzati. E’ una materia prima fondamentale in diversi settori: trasporti, riscaldamento, energia, illuminazione, produzione di asfalto e plastica, ecc.

Argento

Rispetto all’oro, l’argento è molto più volatile. Ha il grande vantaggio di rappresentare un investimento popolare, adatto a tutte le tasche. Come altri metalli preziosi, può essere usato come copertura nei confronti dell’inflazione, svalutazione o deflazione.

Gas naturale

Il più pulito dei combustibili fossili, il gas naturale, viene ampiamente utilizzato nell’industria e nel commercio.

Richiede processi di liquefazione e filtraggio per essere trasformato in un prodotto commerciale valido.

Non è una materia prima facile da gestire. I prezzi cambiano ogni giorno: si possono ottenere buoni rendimenti a breve termine oppure ci si può trovare di colpo in perdita. E’ consigliabile puntare sulle azioni di società specializzate in ETF o in sfruttamento del gas naturale.

Grano

Il grano è la materia prima numero uno legata alla nostra sopravvivenza: la farina è l’ingrediente chiave per la produzione di alimenti essenziali.

Probabilmente, l’investimento migliore sul grano consiste nel realizzare guadagni in base alle variazioni di prezzo sul mercato attraverso il trading online di CFD.

Caffè

Il caffè è il protagonista di grandi speculazioni finanziarie nell’ambito delle commodities agricole.

Tali speculazioni (messe in atto da certi intermediari, i cosiddetti coyotes) abbassano o innalzano i prezzi attraverso meccanismi slegati dall’effettivo andamento della produzione. I produttori non partecipano a questo meccanismo.

I coyotes acquistano caffè a prezzi molto bassi dai piccoli produttori e lo rivendono alle grosse multinazionali.

Investire in materie prime green e tech

La rivoluzione tecnologica e green ha modificato (o, meglio, ampliato) le richieste di materie prime da parte degli investitori.

In primis, il rame utilizzato nel settore delle energie verdi oltre che in svariati settori (edilizia, elettronica, ecc.).

Nell’era tech e green serve una gran quantità di altri metalli, tra i più corteggiati: acciaio, alluminio, litio, cobalto, terre rare, metalli rari (tungsteno, antimonio, germanio). La Cina investe da anni in queste materie prime.

La pandemia (con tutti i disagi che ha comportato) spinge gli investitori a puntare su petrolio e derrate agricole.

Lo scorso anno, i prezzi delle materie prime (come pure dei titoli di settore) sono aumentati: il prezzo del rame è salito di un quarto.

Investire su determinate materie prime (comprese quelle green) potrebbe portare diversi vantaggi, una volta usciti dalla pandemia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui