Cambio EUR/USD ancora in rialzo

di Valentina Cervelli Commenta

Il cambio EUR/USD continua nel suo trend di rialzo: un percorso lento ma inesorabile che questa settimana ha fatto registrare un tasso di 1,07. Un andamento più o meno aspettato dagli analisti del settore, i quali sono convinti che nonostante tutto la tendenza rimarrà invariata.

Sono stati diversi gli eventi di importanza che avrebbero potuto portare la coppia di valute ad un andamento più netto e che alla fine hanno portato conseguenze decisamente minori. A partire dalla riunione della BCE fino ad arrivare al discorso di inaugurazione di Donald Trump. Il dollaro ha subito solo un lieve ribasso che ovviamente ha dato una mano all’euro sulla valuta statunitense, ma nulla di più. Anche la posizione della Yellen sui prossimi rialzi dei tassi FED non ha causato cambiamenti importanti: tutto è rientrato all’interno del trend rialzista senza troppi scossoni.

Quello che si attende è che la coppia di valute arrivi allo 1,085, considerato  il punto di rottura dell’attuale consolidamento. Ciò che aspetta l’economia americana tra  i dati relativi alla vendita di nuove abitazioni, i principali ordinativi di beni durevoli ed il PIL del quarto trimestre del 2016 potrebbero portare ad una rottura rialzista che coloro che agiscono nel mercato del Forex devono osservare con molta attenzione.

 

Sebbene vi siano da tenere da conto possibilità di un possibile momento di lateralità, non si può non osservare che il trend del dollaro sembra essersi spento: già questo da solo alimenta le possibilità di un percorso di rialzo EUR/USD, insieme ovviamente all’andamento degli oscillatori. Gli occhi sono tutti puntati su lunedì.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>