Euro ai massimi da due mesi contro il dollaro dopo dichiarazioni Fed

0
86

L’euro continua a posizionarsi sui livelli massimi degli ultimi due mesi nei confronti del dollaro, una posizione sostenuta dalla debolezza del biglietto verde conseguente le dichiarazioni della Federal Reserve. La banca centrale degli Stati Uniti, infatti, come ampiamente previsto dal mercato, ha confermato di non essere intenzionata a mutare la sua politica monetaria nel corso del breve termine.

L’orientamento manifestato dalla Federal Reserve ha quindi confermato ulteriormente le convinzioni degli esperti, certi che il rialzo dei tassi di interessi verrà attuato prima in Europa e poi negli USA.


A remare contro il dollaro sono anche i dati relativi allo stato dell’occupazione negli Stati Uniti e che hanno confermato una debole ripresa del mercato del lavoro. Oltre ai dati sul mercato del lavoro hanno deluso le aspettative anche i dati sugli ordini dei beni durevoli, che a dicembre hanno registrato un calo del 2,5% rispetto all’1,5% delle previsioni.

Intorno alle 16:00 il cambio euro dollaro si è attestato a 1,3725, il cambio euro franco svizzero a 1,2954, il cambio euro yen a 113,74 e il cambio euro sterlina a 0,8605.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui