Target Euro/Dollaro 2012 tagliato da JP Morgan Private Bank

0
116

La crisi dei debiti sovrani europei sta peggiorando ogni giorno di più, facendo perdere continuamente valore alla moneta unica. Da inizio mese il tasso di cambio euro/dollaro è passato da 1,3280 a 1,2357 (minimo di oggi, che potrebbe anche essere aggiornato), evidenziando una performance negativa del 7,5% circa. Gli ultimi eventi politico-economici relativi alla Grecia e la Spagna hanno portato gli analisti di JP Morgan Private Bank a rivedere le loro stime sul tasso di cambio euro/dollaro da qui a un anno.

La banca americana ha tagliato il target price sul cambio euro/dollaro, dopo che alla fine del primo trimestre continuava a ritenere possibile un andamento nel breve periodo compreso tra 1,2750 e 1,35. Le nuove stime di JP Morgan Private Bank sono ora 1,22 nel terzo trimestre, 1,24 nel quarto trimestre e 1,28 a 12 mesi.

EURO/DOLLARO TRA 1,275 E 1,35 NEL BREVE PERIODO SECONDO JP MORGAN PRIVATE BANK

Le precedenti previsioni – ricorda la banca nel suo FX Weekly Update – erano state “elaborate nelmarzo di quest’anno. Al tempo, il LTRO aveva stabilizzato la moneta e gli asset rischiosi stavano ottenendo buone performance”.

NUOVA ASTA LTRO DELLA BCE A LUGLIO 2012 SECONDO JP MORGAN

Secondo gli analisti di JPM, le elezioni greche hanno penalizzato l’euro e ora nei prossimi 12 mesi “le possibilità che la Grecia esca dall’euro è stimata al 50%”. Secondo la banca, in caso di uscita di Atene dall’unione monetaria, è probabile che il cambio euro/dollaro possa raggiungere quota 1,10. JP Morgan Private Bank si aspetta interventi decisi di BCE e UE per fronteggiare la crisi. Inoltre, dopo le elezioni greche del 17 giugno prossimo, è possibile un’ulteriore revisione del target.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui