Lenta Crescita per l’UE

0
99

Secondo la Banca Centrale Europea le Misure adottate dal governo di Atene convincono l’unione Europea,ma ribadisce che gli aiuti verso il paese Ellenico arriveranno solo se c’è una vera e propria necessità.
Durante l’incontro stampa di ieri tenutosi a seguito della decisione di lasciare i tassi d’interesse invariati dell’Euro-Zona, la Grecia è stato il tema principale dell’incontro.

Secondo presidente della Banca centrale Europea ,Trichet, il piano del governo Greco molto serio, ribadendo
che le misure prese sostanziali e convincenti, infatti il presidente della Banca centrale Europea ribadisce che secondo il suo parere la Grecia ha una grandissima voglia di fare e di cambiare la situazione attuale.



Lo stato di salute dell’economia dell’euro-zona, la crescita del primo trimestre 2010 dovrebbe essere modesta complici anche le condizioni meteorologiche che sono state molto avverse.
Secondo Trichet la ripresa nella zona-euro è avviata e non sarà uniforme e avrà molte incertezze.
Eurotower stima che il tasso di crescita del prodotto interno lordo Europeo si attesta tra lo 0,4% e 1,2% nel 2010, l‘inflazione dovrebbe rimanere stabile attestandosi tra lo 0,8%-1,6% e nel prossimo anno tra lo 0,9%-2,1% , secondo Trichet queste stime saranno soggette a modifice nel del tempo.

Ieri l’Eurostad aveva confermato la modesta crescita del prodotto interno lordo Europeo a 0,1% nel quarto trimestre 2009.
Sul mercato valutario la moneta unica arretra leggermente contro il dollaro portandosi a 1,3628 (1 Euro vale 1,3628 Dollari)dovuta ad un calo delle richieste in America dei sussidi di disoccupazione scesi a 496 mila .
Secondo gli esperti del settore si attende un calo di 475 mila dalle 496 mila del mese precedente, inoltre la produttività degli ultimi 3 mesi 2009 è rivista al rialzo dello 0,7%.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui