Target price Fiat e Fiat Industrial tagliato da Goldman Sachs

1
204

Gli analisti di Goldman Sachs hanno comunicato di aver tagliato il target price sul titolo Fiat e sul titolo Fiat Industrial portandolo rispettivamente da 11 a 8,3 euro e da 12,8 a 10,7 euro.

La revisione del target price ha seguito il taglio del 15% in media effettuato dalla banca Usa sulle stime di Eps 2012-2013 delle società automobilistiche europee. Per Fiat, in particolare, mentre le stime relative all’utile per azione 2011 sono state alzate da 1,02 a 1,04 euro, quelle relative al 2012 sono calate da 1,61 a 1,35 euro per azione.

TARGET PRICE FIAT ABBASSATO DA UBS

La riduzione delle stime sugli utili, hanno spiegato gli analisti di Goldma Sachs, è stata effettuata alla luce delle previsioni che vedono un calo delle vendite in Europa nel corso del 2012.

PREVISIONI EPS 2011-2013 FIAT INDUSTRIAL TAGLIATE DA UBS

Per quanto riguarda l’anno in corso, invece, la banca Usa ha sottolineato che la redditività del comparto auto si sta avvicinando a nuovi massimi storici, tuttavia la crisi del debito sovrano e il rallentamento dell’economia globale rappresentano dei rischi concreti di cui non si può non tener conto e che non devono assolutamente essere sottovalutati. In questo scenario gli analisti della banca USA ritengono necessario rivedere alcuni livelli di valutazione implicando un potenziale downside del 48%.

Morgan Stanley ha fatto sapere di ritenere ingiusto che il prezzo delle azioni Fiat si è praticamente dimezzato da luglio ad oggi, dal momento che la nuova Fiat deriva solo il 10% delle unità vendute in Italia e in considerazione della solida posizione di finanziamento sia di Chrysler che di Fiat.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui