Aumento di capitale Bpm a settembre 2011

di Stefania Russo 1

Il consiglio di amministrazione di Bpm, riunitosi ieri per l'approvazione dei conti trimestrali, ha deciso di esercitare la delega per l'aumento...

Il Consiglio di amministrazione di Bpm, riunitosi ieri per l’approvazione dei conti semestrali, ha deciso di esercitare la delega per l’aumento di capitale ricevuta dall’assemblea riunitasi lo scorso 25 giugno.

Nessuno slittamento dunque, contrariamente a quanto era stato ipotizzato nei giorni scorsi per via dell’instabilità dei mercati e delle condizioni poco favorevoli per un’operazione di questo tipo.


Tra oggi e lunedì sarà presentato alla Consob il filing per l’operazione, nel frattempo il mercato si chiede a quanto ammonta la ricapitalizzazione, una domanda a cui il direttore generale Enzo Chiesa non ha fornito un risposta certa, affermando che l’ammontare verrà deciso dopo un confronto con la Banca d’Italia e tenendo conto delle attuali condizioni di mercato.

[BPM LANCIA AUMENTO DI CAPITALE DA 1,2 MILIARDI]

In ogni caso, ha precisato Chiesa, l’ammontare non potrà essere molto lontano da 1,2 miliardi. L’istituto ha comunque rassicurato i suoi azionisti, spiegando che l’aumento di capitale non andrà ad incidere sulla politica dei dividendi in quanto il payout è stato mantenuto al 40-50%.

Obiettivo principale dell’operazione è senza dubbio quello di attuare un rafforzamento patrimoniale, in particolare si prevede al termine dell’operazione un Core Tier 1 del 7,9% con un miliardo, dell’8,1% con 1,1 miliardi e dell’8,3% con 1,2 miliardi di euro.

[AZIONI BPM CONSIGLIATA LA VENDITA DA CITIGROUP]

Dal punto di vista della tempistica, nel caso in cui il via libera della Consob dovesse arrivare entro il 13 settembre il board fisserà per quel giorno l’ammontare e il prezzo dell’aumento, che verrà fatto partire il 19 settembre. Nel caso in cui l’autorizzazione della Consob non dovesse arrivare entro il 13 settembre sarà necessario un Cda straordinario.

Il Consiglio di amministrazione in occasione della riunione di ieri ha approvato i risultati realizzati nel corso del primo semestre, archiviato con un utile in calo del 39% a 42,7 milioni e ricavi per 746,7 milioni di euro.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>