Previsioni sul Dollaro USA 20 marzo 2012

Il dollaro americano sembra stia riacquistando la forza che lo aveva contraddistinto da inizio mese, dopo che nelle ultime 3-4 sedute aveva mostrato segnali di rallentamento. Il biglietto verde sembra così farsi preferire a valute con fondamentali poco attraenti, dovuti ad economie in frenata (Regno Unito, Giappone, Cina) o incanalate verso la recessione (Europa). Nonostante il boom dell’azionario mondiale, l’appetito per il rischio non coinvolge del tutto le valute più speculative (come euro e sterlina), mentre le high-yield currencies sono addirittura in forte calo (come il dollaro australiano e neozelandese).

Il tasso di cambio euro/dollaro ha trovato opposizione in area 1.3260-70, poco sotto la key-area di 1.3290. Da questi livelli è partita una brusca discesa con ritorno in area 1.3170. A questo punto la tenuta di questo supporto risulta fondamentale, altrimenti è possibile una solida ripresa del bearish trend con target a 1.3120 prima e 1.30 poi. Non incontra ostacoli, invece, l’ascesa di dollaro/yen, che oggi è tornato a salire con buona forza. Prossimi obiettivi a 84 prima e 84.50 poi.

PREVISIONI SU DOLLARO/YEN 19 MARZO 2012

Il cambio sterlina/dollaro ha toccato ieri un nuovo top a 15 giorni a 1.5913, ma è stato respinto bruscamente da questi livelli di resistenza tornando oggi in area 1.5830. Qui è probabile un movimento laterale tra 1.5950 e 1.5770 nelle prossime sedute. Il dollaro americano è molto forte contro le valute di Australia e Nuova Zelanda, che risentono molto del taglio delle stime di crescita della vicina Cina. Per le prossime sedute sono attesi nuovi forti ribassi.

Lascia un commento