Banche Italiane solide

0
135

Secondo gli esperti le banche Italiane sono tra le più solide del mondo e stanno soltanto aspettando il rialzo dei tassi di interesse.
Gli esperti di Ubs dicono ,infatti che le banche Italiane hanno ridotto le stime del 2009 del 4%, quelle del 2010 del 9% e quelle del 2011 del 4%, gli esperti aggiungono che questo è dovuto al ribasso dei tassi di interesse effettuato dalla Banca Centrale Europea, che a breve dovrà un nuovo taglio dei tassi.

Secondo Ubs la revisione agli Eps ha portato ad un taglio da parte delle banche del Target price, infatti Unicredit passa da 2,5 a 2,15, Monte Paschi di Siena passa da 1,4 a 1,25, Banco Popolare da 6 a 5,2.
I tagli più consistenti del Eps sono stati effettuati a discapito della banca Monte Paschi di Siena che perde 11% e Banco Popolare che perde un 21%.



Secondo i dati del comparto bancario dimostrano che la redditività resta bassa nel quarto trimestre, mentre la pressione sul net interest income è compensata dalle commissioni.
Gli Esperti dicono che la qualità degli asset si sta deteriorando in linea con i trimestri precedenti.

Secondo Ubs ,che rimane selettiva, gli istituti di credito migliori sono Intesa San Paolo e Banca Mediobanca, mentre Banca Popolare di Milano offre qualche miglioria nel settore.

Questa mattina i titoli bancari sono in ribasso, infatti a piazza affari il titolo Unicredit perde 1,61%, il titolo Intesa San Paolo cede dell’1,49%.
In rosso anche le altre banche come Ubs Banca , Monte dei Paschi di Siena e Banca Popolare di Milano che perdono meno di un punto percentuale.
Male invece Banco Popolare che perde 1,19%

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui